Prestiti via Whatsapp: come funzionano? Sono sicuri?

Sicuramente se sei arrivato su questa pagina web è perché stai cercando informazioni per ottenere un prestito veloce attraverso una procedura che non comporti la lunga e noiosa compilazione di moduli online di finanziarie e istituti bancari.

Scrivi a Banca Ifis su WhatsApp

Banca Ifis ti dà la possibilità di aprire un canale di comunicazione con un suo consulente per avere accesso a un credito semplicemente inviando un messaggio tramite WhatsApp. Il servizio è attivo da alcuni anni ed è nato nell’ambito del progetto Credi Impresa Futuro dedicato alle PMI. Uno degli scopi di questo progetto era proprio facilitare il dialogo e la connessione fra istituto di credito e cliente, pertanto sono stati attivati i canali di comunicazione social tramite Facebook e Twitter, il servizio di contatto online chiamato “Filo Diretto” e anche il canale WhatsApp.
L’idea vincente di Banca Ifis è quella di intercettare le richieste di prestito che coprano esigenze improvvise o investimenti da fare in breve tempo, e quale mezzo più rapido di WhatsApp?
Il messaggio WhatsApp che dovrai inviare è del tipo: “Sono un privato/imprenditore e necessito di un finanziamento in tempi brevi. Contattatemi”. Come puoi vedere la banca non risponderà alla richiesta di un determinato prestito, ma a quella di prendere contatti per avviare l’iter di valutazione della concessione del prestito stesso.

Sms loans

È cosa ben diversa dalla pratica degli “sms loans” nati nel Nord Europa e poi diffusisi in Gran Bretagna. Con questo metodo si ottiene effettivamente un accredito di una somma immediatamente disponibile sul proprio conto corrente solo scrivendo un sms con l’importo richiesto, ma tale importo potrà variare tra i 50 e i 500 euro. È un sistema “di emergenza” per far fronte a un’improvvisa indisponibilità di contante, non certo una modalità di finanziamento di progetti più o meno grandi, sia per il già visto esiguo ammontare delle cifre concesse dalle banche in questa modalità sia per i tempi e gli interessi della restituzione: molto brevi i primi e molto alti i secondi (non ci si stupisce di vedere applicati tassi di interesse del 30% per un rimborso che avvenga dopo 30 giorni).
L’Italia, per mezzo del Ministero del Tesoro, fissa ogni 3 mesi un tetto massimo agli interessi applicabili ai prestiti da banche, finanziarie e anche soggetti privati, al di là del quale si incorre nel reato di usura; sebbene variabile, un valore indicativo da considerare è l’8%. Da ciò si evince come una consuetudine come quella degli “sms loans” nel nostro Paese assuma tutti i contorni dell’illegalità.
Accantonata, quindi, l’idea di scrivere alla banca in un messaggio WhatsApp l’importo richiesto a finanziamento e vederselo erogato sul conto corrente, torniamo a occuparci del reale funzionamento del servizio offerto tramite la nota App di messaggistica da Banca Ifis.

Prestito tramite WhatsApp: procedura

Una volta che avrai inviato la tua richiesta nella maniera che prima abbiamo visto, riceverai dalla Banca Ifis un messaggio di risposta, entro poche ore, in cui ti verrà domandato di esprimere una preferenza di giorno e ora in cui essere contattato da un loro operatore. Nel momento concordato avrai il tuo primo contatto telefonico con l’istituto di credito e potrai esporre le tue necessità più nel dettaglio. A questo punto partirà da parte della banca la valutazione della possibilità di concessione del prestito e questo avverrà con una visita da parte di un loro incaricato commerciale che acquisirà tutte le informazioni necessarie ad istruire la pratica.
Ciò che rende questo metodo di richiesta di un prestito vantaggioso per il cliente è che tutte le fasi sopra descritte, compresa poi la risposta (positiva o negativa) alla richiesta, avvengono in tempi molto brevi e spesso la celerità fa la differenza fra il cogliere un’occasione e il perderla.

ALBERTO ANGELIA

Sono uno scrittore specializzato nel settore assicurazioni e prestiti e vivo a Roma con la mia famiglia.

Torna alla homepage di Assicurazionieprestiti.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.